UA-112080758-1
18 Settembre 2021
news
percorso: Home > news > PRIMA SQUADRA

Endiasfalti Agliana da oscar! Espugna La Spezia e si rilancia per un gran finale

24-05-2021 11:58 - PRIMA SQUADRA
Esplode di gioia la Endiasfalti Agliana, che è la prima squadra della seconda fase del campionato di C Gold a espugnare il PalaSprint di La Spezia, col punteggio di 69-73- Per i neroverdi, ancora privi del loro centro Fracesco Tuci, si tratta del secondo successo consecutivo in un periodo davvero complesso, che permette di agganciare i liguri al terzo posto in classifica nella Poule Promozione. Non c'è tempo per festeggiamenti perché mercoledì la Pielle Livorno – già promossa in Serie B – arriverà al Capitini nel turno infrasettimanale.

E pensare che la trasferta ligure inizia nel peggiore dei modi, con un 10-2 di parziale a sfavore che costringe coach Mannelli a chiamare un timeo-out. Tornati sul parquet dopo il minuto di riposo, Cavicchi e compagni ritrovano fiducia nei propri mezzi e ribaltano le sorti del match. Nel secondo e terzo periodo Agliana gestisce bene il vantaggio trovando anche il +11 (36-47) sui liberi di Zita al rientro dalla pausa lunga. Nel finale i padroni di casa ritornano prepotentemente in partita e con Casoni impattano sul 59-59 a metà quarto. Passano pochi secondi e ci pensano Bogani dalla lunga distanza e Rossi (il migliore con 28 punti a referto a fine gara) da dentro l’area a firmare quello che sarà poi lo strappo definitivo per la Endiasfalti.

«Devo fare i complimenti ai miei ragazzi – commenta coach Tommaso Mannelli a fine partita - perché sono stati veramente disciplinati dal primo all’ultimo minuto e questo per noi è un motivo d’orgoglio sia dal punto di vista tecnico che mentale. Siamo stati bravi a compattarci nei momenti di difficoltà e questo ha tolto a La Spezia le proprie certezze. Questo nostro grande lavoro è uno specchio fedele di quanto visto in settimana perché ci ha portato a rispettare il piano partita per tutti i 40’. Una grande prova che mi ha reso orgoglioso di tutti: giocatori e staff».

«A fare la differenza è stato il grande spirito di gruppo e la compattezza di squadra - ribadisce Mannelli -. Tutti hanno giocato al massimo per aiutare il compagno e non per vincere la partita in maniera autonoma e questo chiaramente ci ha creato tanti vantaggi. In primis abbiamo tirato meglio e le percentuali ci hanno aiutato, poi siamo stati più efficaci a creare linee di passaggio e ad attaccare i loro giocatori chiave che a fine partita erano quindi più stanchi per cercare soluzioni individuali».

«Contro Pielle non mi aspetto assolutamente una gara semplice perché - conclude - anche se hanno già vinto il campionato, vorranno chiudere alla grande il loro percorso. Dobbiamo continuare a lavorare su di noi e su quegli aspetti che ancora sono da migliorare, inoltre sarà importante sistemare l’aspetto fisico perché giocare così tante partite ravvicinate non è mai semplice. Questa vittoria, però, ci deve dare fiducia e far capire che possiamo essere competitivi anche con qualche assenza».

LA CRONACA

Parte forte la Tarros Spezia che vola subito sul 10-2 ad inizio gara ed obbliga dunque coach Mannelli a chiamare i suoi ragazzi a raccolta per riorganizzare le idee. Mai decisione fu più azzeccata perché al rientro in campo i neroverdi cambiano decisamente volto e nel finale di quarto trovano un parziale di 11-0 che fissa il punteggio sul 17-21 dopo 10’.

Nel secondo periodo le percentuali offensive calano decisamente sia dall’una che dall’altra parte. Prima tenta la fuga la Endiasfalti (17-25) ma La Spezia ha una reazione d’orgoglio che la fa tornare subito in carreggiata. Nei minuti antecedenti alla pausa lunga sono i punti di Rossi e le due bombe di Nieri a tenere Agliana avanti nel punteggio.

Quando il pallone torna a rimbalzare al PalaSprint, la squadra viaggiante mette la freccia e cerca l’allungo definitivo con il 2/2 di Zita dalla linea della carità che vale il +11. La Tarros però non permette alla Endiasfalti di chiudere la gara in maniera così rapida e piazza un 8-0 di parziale che li riporta sul 44-47. A chiudere il periodo sulla sirena è pero una progressione di Alessandro Nieri che consente ad Agliana di affrontare gli ultimi 10’ di gara sul parziale di 49-55.

Questo vantaggio costruito nei minuti rischia però di sgretolarsi in un amen con i locali che riescono a raggiungere il 59-59 a metà quarto grazie alla tripla di Casoni. A riportare Agliana avanti nel punteggio, oltre ai punti di Emanuele Rossi, ci pensano le bombe di Bogani e di capitan Cavicchi che fanno 63-70. Nei sessanta secondi finali però i padroni di casa riescono a trovare i punti necessari per arrivare sul 69-70 e serve un chirurgico Rossi dalla lunetta (2/2), insieme all'1/2 di Nieri, per far suonare la sirena finale sul 69-73 in favore della Endiasfalti.

IL TABELLINO

TARROS SPEZIA – ENDIASFALTI AGLIANA 69 - 73

LA SPEZIA: Suliauskas 20, Putti 6, Bolis 4, Kibildis 20, Casoni 15, Fazio 4, Menicocci; n.e. Preci, Gaspani, D’Imporzano, Cozma e Rocchi. All. Bertelà

AGLIANA: Zita 6, Bogani 10, Rossi 28, Razzoli 6, Nieri 15, Cavicchi 3, Salvi 5, Cantré; n.e. Gherardeschi e Covino. All. Mannelli

PARZIALI: 17-21, 27-33, 49-55.

ARBITRI: Corso di Pisa e Panicucci di Ponsacco.