UA-112080758-1
25 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news

Serie C Gold: Endiasfalti Agliana, gara-2 da dentro fuori al Capitini

25-04-2018 10:15 -
È trascorsa veloce la stagione 2017-18 del campionato di Serie C Gold, che per la Endiasfalti Agliana potrebbe giungere al termine questa sera. Il condizionale è d´obbligo, perché i neroverdi ospitano una corazzata come Virtus Siena ma non hanno certo intenzione di partire battuti.

Il primo atto della serie che vale il passaggio alle semifinali dei playoff è andato ai rossoblù con il punteggio di 73-52. Match a senso unico al PalaCorsoni, con la squadra di coach Tozzi che ha messo la gara in discesa con un primo tempo da +25. Il bello del post-season, però, è proprio l´imprevedibilità ed ecco che la Pallacanestro Agliana farà di tutto per aggiudicarsi gara-2.

La squadra allenata da Paolo Bertini e Filippo Toccafondi non è ancora riuscita a battere Siena in questa stagione; tra l´altro gara-1 e il match d´andata si somigliano molto. Questa volta l´obiettivo è rimanere attaccati alla partita, senza farla scivolare via fin dalle prime battute, nonostante il grande ritmo e la grande intensità con cui la Virtus giocherà fin dalla palla a due.

In gara-1 Siena ha controllato i tabelloni, soprattutto nel primo tempo, più di quanto il conto finale dei rimbalzi evidenzi, 45-39. Questo è un primo aspetto da tenere sotto controllo, l´altro riguarda le percentuali al tiro. Troppo poco il 28% dal campo contro la capolista della stagione regolare, per una formazione, la Endiasfalti Agliana, che ha nel tiro dall´arco (21% domenica) una delle armi migliori.

Ciò che ha sottolineato coach Bertini a fine gara è stata la volontà dei neroverdi di non gettare la spugna e di giocare a testa alta una partita che ormai era sfuggita dalle mani. Questo atteggiamento sarà decisivo anche in gara-2 dove, di nuovo, la pressione è tutta dalla parte di Siena. La Endiasfalti Agliana ha raggiunto il suo obiettivo stagionale e adesso si gode il meritato premio giocando al massimo questi playoff. La forza dell´avversario è stata ampiamente dimostrata ma mai dire mai quando si gioca al Capitini.