UA-112080758-1
25 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news

ENDIASFALTI SALUTA IN SEMIFINALE. BERTINI: «RINGRAZIO I MIEI RAGAZZI»

12-05-2017 11:15 -
Finisce con la sconfitta contro Libertas Liburnia Livorno per 55-69 la stagione della Endiasfalti Agliana, che esce in semifinale dei Playoff di C Gold con un secco 2-0 a sfavore. Entrare tra le prime quattro è comunque un traguardo di cui andare fieri, al netto delle due gare disputate al Capitini, la difficoltà ad allenarsi in spazi adeguati per lunghi periodi ed anche l´assenza del leader Bogani in questa parte finale del campionato.

Tante le squadre che hanno fallito gli obiettivi, in una C Gold che si è dimostrata più equilibrata del previsto e che ha sovvertito più di un pronostico. Partita settima - causa i troppi alti e bassi - la truppa di Paolo Bertini ha saputo far fuori la seconda della classe (Don Bosco) e issarsi tre le prime quattro regine: sicuramente una buona base di partenza per programmare la stagione futura.

«Abbiamo giocato un quarto discreto, poi nel momento in cui Liburnia è andata in difficoltà (Dell´Agnello con tre falli ndr) noi abbiamo perso il bandolo della matassa mentre loro hanno trovato tutto da tutti. L´inerzia è stata loro dalla fine del primo tempo in avanti, mentre noi abbiamo avuto tanta difficoltà a fare il nostro gioco. Ci hanno battuto dove pensavamo di essere forti: sotto canestro (35-48 il conto dei rimbalzi) e nelle rotazioni. Il resto l´ha fatto la zone-press», queste le parole a caldo di coach Bertini. «È stata una stagione controversa - prosegue la guida della Endiasfalti - dove le difficoltà non sono mancate e per questo ringrazio i miei ragazzi che non si sono mai disuniti. È mancata la lucidità e anche quella sicurezza che ci aveva contraddistinto nelle partite precedenti ma dobbiamo riconoscere i meriti degli avversari, che non ci hanno mai fatto giocare come volevamo». «Questa squadra valeva più del settimo posto e alla fine i Playoff ci hanno reso merito - chiosa - adesso tireremo le somme e cercheremo di capire cosa ha funzionato e cosa no: diamo merito ai ragazzi di non aver mai accampato scuse nelle difficoltà: non è una partita storta che può cambiare il giudizio su quanto fatto durante l´anno».

CRONACA

Agliana: Zaccariello, Belotti, Pinna, Nieri, Puccioni.
Liburnia: Dell´Agnello, Mariani, Armillei, Marchini, Nesti

L´avvio è colpo su colpo (10-10), poi Agliana mette Liburnia dietro di due possessi fino al termine della prima frazione (20-15). Da qui in poi si segnerà pochissimo e se la Endiasfalti si porta sul +8 con la tripla di Bargiacchi, coach Pardini ordina ai suoi una zone-press a tutto campo che non permette ai neroverdi di ragionare né di iniziare l´azione come vorrebbero. Privata del suo gioco, inizia qui il declino della Endiasfalti che si vede rimontata (24-21) e poi sorpassata da Pantosti al 19´ (26-27). Un break di 5-0 a cavallo dell´intervallo firmato da Nieri permette di respirare poi, asfissiati dal pressing, i locali iniziano a perdere lucidità anche dietro e vanno sotto nel punteggio. Dopo essere tornata sul -7, a spezzare i sogni della Pallacanestro Agliana è un siluro di Mariani da metà campo, che permette a Liburnia di chiudere al 30´ avanti in doppia cifra (42-52). La gara termina qui perché è vero che i padroni di casa ci provano in ogni modo, ma è altrettanto vero che contro questa difesa farebbe fatica a segnare qualsiasi squadra.

TABELLINO

Endiasfalti Agliana - Libertas Liburnia Livorno 55-69
Agliana: Zaccariello 6, Belotti 6, Pinna 5, Nieri 13, Puccioni 10, De Leonardo 4, Bargiacchi 6, Arceni ne, Cavicchi 5, Mancini ne, Limberti. Coach Bertini.
Livorno: Dell´Agnello 11, Mariani 7, Armillei 14, Marchini 7, Nesti 16, Congedo 9, Ristori, Mangoni 2, Brunelli, Pantosti 2, Beltran 1, Ferretti. Coach Pardini.
Arbritri: Lorenzo Savelli e Nicola Alessi.
Parziali: 20-15, 9-12, 13-25, 13-17.

Ufficio Stampa Pall. Agliana 2000