UA-112080758-1
20 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news

CIPROS AGLIANA - SERVE UN OVER TIME PER PIEGARE UNA CORIACEA AUDAX CARRARA, MA L´OBBIETTIVO E´ CENTRATO.

28-04-2014 19:00 -
In un clima tipicamente "Carrarino", reso caldo al punto giusto da una "lectio magistralis" impartita ai grigi nei minuti iniziali dall´ex fischietto squalificato a vita Sacconi, sul tema "la gestione dei fischi nei suoi confronti", si è successivamente sviluppata una gara molto combattuta e a tratti anche bella da vedere.

L´ Audax Carrara, ancora con una flebile fiammella di speranza di qualificazione ai play off ha fatto quanto in suo potere per vincere, sfruttando i suoi due cursori Falconi e Picchianti, vere spine nel fianco neroverde (22-15 al 10°).

Ma i marmiferi non avevano fatto bene i conti con la determinazione a realizzare i propri sogni messa in campo dai neroverdi, che reagiscono bene nel secondo parziale, andando al riposo lungo quasi in parità (35-34 al 20°), nonostante gli infortuni a Nieri e a Piccioli che ne diminuiranno i minutaggi, ma non la combattività e la voglia di vincere. Grande equilibrio nei secondi due parziali, con Carrara che si manteneva avanti con coraggio, pagando un prezzo alto in termini di falli. Prima Cavazzon, e poi Giusti (doppio antisportivo) uscivano di scena, diminuendo esponenzialmente le rotazioni già risicate di Cristelli.

I Neroverdi, giocando di squadra, riuscivano quindi a mettere la testa avanti nel minuto finale, sprecando però la vittoria con un disastroso due su sei dalla lunetta, che permetteva a Falconi di pescare la tripla del pari a un secondo e otto centesimi dalla sirena, rimandando tutto all´incertezza del supplementare.

Il supplementare, nonostante l´infortunio a una caviglia di Bogani, evidenziava una Cipros Agliana ancora con buone riserve di energia, mentre agli apuani, restava solo del loro grande orgoglio, e la vittoria non sfuggiva ai neroverdi, che con essa, ottenevano la posizione di griglia favorevole, per il confronto play off con San Miniato, previsto al meglio delle cinque gare che determineranno chi delle due dovrà salire in serie C nazionale.

A margine c´è da evidenziare la bella prova collettiva neroverde, ma entrando nel particolare, grande gara condita da sostanza e punti del giovanissimo De Leonardo, e del "vecio" Piccioli, che ha giocato trenta minuti con una spalla sofferente, confermandosi nonostante il dolore, determinante nei momenti decisivi del match.


SP.INTER.MAR CARRARA - CIPROS AGLIANA: 75-85 (D.T.S.)



SPINTERMAR AUDAX CARRARA: Chiarelli, Cavazzon 11, Falconi 19, Picchianti 17, Cucurnia, Giusti 6, Sacconi 7, Borghini 13, Montagnoli 2, Melegari. Allenatore: Cristelli.
CIPROS AGLIANA : De Leonardo 15, Bogani 20, Piccioli 14, Bellotti, Limberti 14, Taiti 8, Brunetti 2, Nieri 4, Cavicchi 5, Grillini 3. Allenatore: Bertini.


ARBITRI: Raccampo di Firenze e Mascii di Pistoia. - PARZIALI: 22-15, 35-34, 56-54, 70-70.