UA-112080758-1
12 Luglio 2020
news
percorso: Home > news

CIPROS AGLIANA CEDE DI MISURA A UN OTTIMO PESCIA. FINALE DI GARA RESO ASPRO DA ALCUNE FISCHIATE CONTESTATE.

18-11-2013 19:04 -

Pescia vince il big match dell´ottava giornata superando la Cipros Agliana e restando, assieme al sorprendente Cmb Vaiano, a inseguire le due lepri Legnaia e Certaldo. Mensione speciale per le prove di Cempini (34 pt.) e Piccioli (22 pt.), due esempi ancora per tanti giovani che praticano il basket, ma la vittoria alla sirena arride solo all´ala pisana, una vera macchina da canestri.
La Cipros prova a dare il colpo a sorpresa, (2-8 al 3°), ma Cempini e Di Noia fanno l´elastico (10-10 al 5°). I Neroverdi non si arrendono e rimettono la testa avanti (14-18 al 10°).
Due triple di Piccioli aprono il prino vero break della gara (16-24 al 12°), ma Pescia non stà a guardare e risponde prima con Di Noia e poi con Cempini dalla lunga distanza (21-24 al 13°). Limberti e Bogani propiziano un´altro allungo neroverde (21-30 al 16°), ma sono ancora Di Noia e soprattutto Cempini a mandare in fumo il tentativo di fuga aglianese (32-30 al 18°), prima che Tiberi completi l´opera chiudendo il secondo parziale sul 39-34 per i padroni di casa.
Pescia diventa padrona del campo, e mentre la Cipros si disunisce, i padroni di casa accumulano un importante vantaggio (50-41 al 25°). La reazione della Cipros è però efficacissima, e porta il suo terminale offensivo Piccioli a uno strike di undici punti consecutivi che riaprono prepotentemente la gara (52-51 al 30°). Ultimo parziale all´insegna dell´equilibrio, con le due formazioni attente in difesa e chirurgiche in attacco, ma da un tecnico a Limberti, per un "ma arbitro", detto forse con un tono più acuto del solito, nasce la nuova fuga di Pescia che oscilla dai quattro a sei punti (66-60 al 36°). Pescia non molla, ma Brunetti dalla media, e Nieri dalla lunga distanza, riportano Agliana sul 68-65 al 38°) e la gara si accende ancora di più. Tiberi segna il 70-65, che Limberti e Piccioli, entranbi con un uno su due dalla lunetta addolciscono (70-67 al 39°), ma la nota stonata arriva quando, sotto il canestro pesciatino, Cempini da fermo perde palla, che Bogani, sempre piantato in terra gli ruba e mette dentro, non prima di aver preso una smanacciata. Al puntuale fischio dell´arbitro, invece del canestro e fallo, arriva un "passi" di Bogani che stravolge ogni logica di pensiero, e dalla rimessa è ancora Pescia a incrementare con Di Noia (72-67 a -15").
Time Out neroverde, e rimessa alta che propizia l´ultima tripla di Bogani (72-70 a -7" ). Sull´ultima rimessa i neroverdi provano a fare fallo, ma il fallo non viene fischiato, e dal lancio lungo dalla difesa, Cempini in contropiede adagia il pallone della beffa nel canestro neroverde.

CESTISTICA AUDACE PESCIA - CIPROS AGLIANA: 74-70

CESTISTICA AUDACE PESCIA: Panattoni 7, Buzzo 9, Vanni, Cempini 34, Di Noia 12, Brogi, Nannini, Giannotti, Mattiello, Tiberi 12. Allenatore: Santi.
CIPROS AGLIANA : De Leonardo, Bocchini, Bogani 13, Piccioli 22, Limberti 8, Taiti 8, Brunetti 4, Nieri 9, Cavicchi 4, Grillini 2. Allenatore: Bertini.
ARBITRI: Monciatti ed Erbucci di Siena.
PARZIALI: 14-18 39-34 53-52 74-70


close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account