UA-112080758-1
31 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news

TEMPO DI SEMIFINALE: ENDIASFALTI FA VISITA A LIBURNIA

07-05-2017 13:53 -
Dopo un weekend di riposo più che meritato visto il 2-0 rifilato a Don Bosco Livorno nella prima serie dei Playoff di Serie C Gold, sono riaperti i battenti del Capitini per preparare la quarta trasferta stagionale al PalaMacchia, in programma domenica 7 maggio alle ore 18:30. Qualche acciacco, oltre alle Final Six di Coppa Toscana U18 Elite (la Gedac Agliana ha chiuso al secondo posto) che hanno portato via a coach Bertini diversi under e soprattutto l´assistente Filippo Toccafondi, ma in casa neroverde il morale resta alle stelle in vista di gara-1 delle semifinali contro Libertas Liburnia Livorno.

Una squadra totalmente diversa dalla capolista del girone toscano (Don Bosco) e contro cui in campionato la Endiasfalti ha fatto ben più fatica perdendo all´andata 63-47 e conquistando solo dopo due over-time il match di ritorno. Un quarto periodo da 10-22 che spazzò via trenta minuti di grande basket, poi Nieri salvò i suoi insaccando la tripla del 75-74 a ridosso della sesta sirena.

Liburnia ha chiuso la fase regolare al sesto posto con 17 vittorie, una in più dei neroverdi e 13 sconfitte, mentre nei quarti di finale ha fatto fuori (2-0) una formazione del calibro di Lucca.

«L´umore è alto ed in chiave mentale è positivo, tanto da sopperire a qualche piccolo acciacco - spiega Paolo Bertini, l´allenatore della Pallacanestro Agliana - dobbiamo approcciarci nella giusta maniera ad una squadra che ha ciò che è mancato a Don Bosco per motivi diversi: esperienza e centimetri. Una formazione meno talentuosa ma più esperta e che, anche se nella fase regolare ha peccato di continuità, nessuno vorrebbe trovarsi contro in una sfida Playoff. Una formazione che farà sentire la sua presenza in area e che cercherà di controllare il ritmo, contro cui in campionato abbiamo sofferto».

«Ciò che non dovrà mancare sarà la continuità - chiosa il coach dei neroverdi - nell´arco di tutti e 40 i minuti, senza abbassare mai l´intensità. Dobbiamo reagire più velocemente alle diverse situazioni tattiche, evitando passaggi a vuoto che possiamo pagare cari data l´importanza della sfida».

Ufficio Stampa Pall. Agliana 2000