UA-112080758-1
05 Luglio 2020
news
percorso: Home > news

LA NUOVA COMAUTO BATTUTA ALL´ESORDIO A POGGIBONSI PER CINQUE MINUTI DI BLACK OUT.

04-10-2011 19:20 -
POGGIBONSI BASKET - NUOVA COMAUTO AGLIANA: 72-64

Poggibonsi Basket:Sensi 5, Pucci 19, Lotti 1, Cordaro ne, Tordini ne, Felloni 6, Nesi 12, Ciulli 12, Pelosi 9, Spampani 8. All.re: Bagnoli D.

Nuova Comauto Agliana: Nardini 6, Bogani 11, Spampani 10, Limberti 11; Pellegrini 3, Arrabito 9, Furini 4, Salazar Creme 8, Ferrari 2, Salute. All.re: Filippo Toccafondi

Arbitri: Erbucci e Bernardoni di Siena - Parziali: 19-19 36-33 58-48 72-64

Con Pellegrini a mezzo sevizio, costretto a giocare con un´occhio solo, a causa di un fastidioso arrossamento all´occhio destro, la Nuova Comauto Agliana prova a mettercela tutta al Bernino di Poggibonsi per cercare di vincere una gara tutto sommato alla sua portata. Difesa abbastanza attenta e soddisfacenti percentuali in attacco, tengono costantemente in partita la squadra neroverde (19-19 al 10°)(36-33 al 20°). La Nuova Comauto trova abbastanza spesso sbocchi alla sua manovra con Bogani, Spampani e Limberti, mentre sotto canestro la squadra soffre forse la mancanza di un pivot di ruolo che possa contrastare i lunghi senesi, non trascendentali, ma più pratici e efficaci. Comunque la gara scorre nella massima incertezza sino al 29° (51-48 per Poggibonsi), quando Salazar deve uscire per il quarto fallo, sostituito da Salute, e Poggibonsi ne approfitta per allungare con un canestro e due liberi di Pelosi e una tripla del se la va la va sulla sirena di Ciulli (58-48 al 30°) che spaccano in due sia la gara, che le speranze di successo neroverdi che accusano il colpo . Nei minuti iniziali dell´ultimo parziale, la Nuova Comauto si infrange senza idee sulla zona senese subendo il massimo svantaggio (66-51 al 34°). e a poco vale l´ottima reazione degli ultimi sei minuti gara, che servono purtroppo solo a dimensionare in termini più miti una sconfitta, che in sede di pronostico ci stava tutta, ma che senza quei cinque minuti di follia, poteva anche essere evitata.

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account