UA-112080758-1
31 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > PRIMA SQUADRA

Endiasfalti Agliana, la carica di Salvi: «Derby da giocare al 100% per dare un segnale al campionato»

15-10-2019 10:31 - PRIMA SQUADRA
La Endiasfalti Agliana tornerà in campo venerdì 18 ottobre alle 21.15 al PalaBertolazzi di Montale per la quarta giornata di C Gold. Al rientro dal weekend lungo, dovuto al turno di riposo osservato dai neroverdi, ha parlato Isacco Salvi, esterno classe ’98 alla sua seconda stagione al Capitini e in continua crescita.
«Sarebbe stato meglio se questo turno di stop fosse arrivato più avanti – esordisce – quando eravamo più stanchi. Così ci ha spezzato un po’ il ritmo, però noi ci siamo allenati meglio di sempre e abbiamo tenuto alta la soglia dell’attenzione».

«Le differenze con la passata stagione? Con l’arrivo di Romano, Milani e Del Frate – prosegue Salvi – si è alzato tanto il livello degli allenamenti. Lavoriamo tutti nella stessa direzione e piano piano ci sintonizzeremo sui nuovi equilibri. Questo vale anche per me: so che posso e devo dare di più. Quello che invece non è cambiato è la voglia del gruppo di crescere giorno dopo giorno».

La Endiasfalti ha iniziato questa C Gold con una vittoria all’esordio casalingo contro La Spezia e una sconfitta sul campo dell'Olimpia Legnaia, dove storicamente i neroverdi fanno fatica. «Sì è vero, ma quando contava (i playoff della scorsa stagione, ndr) ci abbiamo vinto», ricorda con orgoglio il #20 aglianese. «C’è da dire che quest’anno tutti ci etichettano come la seconda in classifica, ci aspettano con il coltello tra i denti e tutti ci tengono a fare bene con noi. Sono due i ragionamenti da fare – spiega Isacco -. Il primo è che, a giudicare dai risultati, tutte le squadre hanno dimostrato di poter vincere contro tutti; il PalaFilarete è un campo difficile e una sconfitta contro Legnaia ci può stare. Il secondo è che a noi piace giocare a pallacanestro e le squadre molto aggressive può capitare che ci diano noia. Alla lunga, credo che la pallacanestro e la tecnica possano avere la meglio sull’esuberanza fisica».

Quale occasione migliore per riscattarsi, se non un derby? «Ci stiamo preparando bene – risponde -. Vogliamo giocare al 100% per dare un segnale forte al campionato e perché è un derby e va vinto bene».